LINFEDEMA

introduzione

I soggetti che presentano un linfedema beneficiano in modo particolare di un intervento nutrizionale e fisioterapico combinato: se da un lato le linee guida internazionali raccomandano ormai da tempo l'esecuzione di linfodrenaggio manuale, bendaggi ed esercizio fisico nella gestione di tale problematica (fai click        per approfondire), dall'altro il ruolo dell'alimentazione sta assumendo sempre più peso in questo contesto.

Trattandosi di una condizione cronica, è fondamentale che i pazienti apprendano il corretto modo di nutrirsi e idratarsi, evitando alcuni alimenti che favoriscono la stasi linfatica, ma facendo attenzione allo stesso tempo a non incorrere in carenze nutrizionali che possono aggravare la situazione.